Natura per i mulini a vento 01

Natura per i mulini a vento

Una ristrutturazione della facciata con ClimateCoating® Nature.

Olanda – sono i canali di Amsterdam, il formaggio, le biciclette. E mulini a vento. L’Olanda e i suoi mulini a vento sono inseparabili, sono uno dei simboli noti dei Paesi Bassi. I mulini a vento olandesi apparvero alla fine del XVI secolo, e alla fine del XIX secolo c’erano 10.000 mulini a vento nei Paesi Bassi.

Dato che la popolazione si è ridotta a circa 1.000 persone, la conservazione e il mantenimento dei mulini a vento esistenti è importante. ClimateCoating® Nature dà un buon contributo in questo senso. Le buone esperienze con le case Black ClimateCoating® sono alla base della decisione.

Natura contro colori 01

Natura vs Colori

L’esperienza pratica dimostra i vantaggi di ClimateCoating® Nature.

ClimateCoating® Nature è la vernice per i componenti in legno. Per essere precisi: per componenti non dimensionali in legno. Ciò significa: ClimateCoating® non è adatto per finestre e porte, perché la membrana termoceramica non può sopportare le sollecitazioni meccaniche nella battuta, e non è nemmeno utilizzabile su superfici scorrevoli.

ClimateCoating® Nature mostra i suoi punti di forza su tutti gli altri componenti in legno: Protezione contro i raggi UV, riflessione della luce solare, protezione contro la pioggia battente, riduzione del gonfiore e del ritiro, deumidificazione, apertura di diffusione, crack bridging, elasticità permanente. Il primo esempio è l’archetipo della casa Black ClimateCoating® in Olanda: dopo 15 anni, nessuna crepa, nessuna bolla. Questo esempio è già stato seguito da diversi in nero.

Non c’è bisogno di denigrare altri prodotti per il legno, il confronto in pratica fornisce una buona base per decidere a favore o contro un prodotto. A volte alcune immagini dicono più di molte parole. ClimateCoating® Nature è disponibile in migliaia di colori. Lo applicano: per le case di legno, le case a graticcio, i box di copertura, le recinzioni.

Facciate in legno con Nature 01

Facciate in legno con la natura

Protezione dal calore e dai raggi UV, non solo case (nero, rosso vino, bianco).

Paesi Bassi La natura protegge in modo affidabile le case di legno
Dipingere di nero le facciate in legno sembra essere diventata una tradizione nei Paesi Bassi. Questi esempi hanno una cosa in comune: “Questa casa è ClimateCoating® Nature toegepast. Na enkele jaren staat er nog in volle pracht bij”. (Questa casa è stata dipinta con ClimateCoating® Nature. Dopo qualche anno è ancora bellissima).

Tuttavia, questo non vale solo per le case rivestite con ClimateCoating® Nature in Black, ma anche per altre strutture. Il Vechtstromen Water Board (ex: Regge & Dinkel) gestisce una bellissima riserva naturale a Hengelo chiamata Kristalbad. Qui, ClimateCoating® Nature è stato scelto nel 2014. Dopo 3 anni, gli oggetti sono ancora eccezionalmente ben conservati, come se fossero stati trattati solo il mese scorso. Il legno non si scalda più così tanto, il che riduce lo stress termico. Non ci sono quindi quasi più crepe.

Queste buone esperienze di protezione dal calore del sole e dai raggi UV sono state fatte anche ad Assendelft. Le case sul “Red Ring” sono esposte al sole tutto il giorno. Il legno ne soffre molto. Tuttavia, ClimateCoating® Nature offre una protezione affidabile.

La casa con la facciata rosso vino è stata dipinta con ClimateCoating® Nature e qui è rifinita con ClimateCoating® GlossPlus.

Questa combinazione agisce anche come un blocco UV e fornisce anche una finitura lucida e setosa. Con ClimateCoating® Nature, la protezione termica delle case in legno non dipende solo dal fatto che siano dipinte di bianco o almeno di colore chiaro. Sono possibili anche tonalità scure come il rosso vino e il nero.

Ristrutturazioni con la natura 02

Ristrutturazioni con la natura

Una ristrutturazione della facciata con ClimateCoating® Nature.

Questo rapporto pratico viene dall’Olanda, ma anche in Svezia, che è nota per le sue case di legno, ClimateCoating® Nature è stato usato con successo e con beneficio per anni. L’obiettivo principale è quello di fornire una protezione a lungo termine per le facciate in legno, ma ci sono anche risparmi energetici da realizzare. Per quanto riguarda la protezione a lungo termine, Nature è più avanti di molti mordenti, lacche e smalti, come dimostrano i confronti pratici.

L’applicazione di ClimateCoating® Nature, per esempio su una casa di legno, non è diversa da quella delle vernici per facciate. Il substrato deve essere asciutto, pulito, portante e privo di grasso, olio e cera. Portante significa: nessun residuo di vernice sciolto o scaglie. Inoltre, il substrato deve essere traspirante, cioè aperto alla diffusione, in modo che la parete possa “respirare” il vapore acqueo. Il reportage fotografico di Akersloot (NL) del 2015 mostra come una casa in legno dipinta con vernice per legno riceve una mano di rinnovamento dopo tre anni.

Casa della confraternita a Erlangen 01

Casa della confraternita a Erlangen

Durata, confronto con uno smalto

La Casa Bianca a Washington D.C. non è stata (ancora) rivestita con ClimateCoating®. Questa è una casa di legno a Spremberg vicino a Cottbus. Le foto sono del novembre 2005, il rapporto del 2006. Il rivestimento è stato fatto nel settembre 2000, quando l’edificio era in condizioni pietose. La superficie del legno era già pesantemente attaccata perché era stata esposta alle intemperie per anni senza protezione.

Muschi, funghi e licheni si erano depositati sul terreno umido. Pertanto, era necessario un pre-trattamento accurato del substrato. Rivestendo con ClimateCoating® , è stato possibile ottenere un notevole successo nella ristrutturazione. Le parti in legno sono state attivamente deumidificate in modo che la struttura potesse solidificarsi di nuovo. Oltre all’aspetto attraente, si può notare che dal rivestimento con ClimateCoating® non si sono verificate infestazioni di microrganismi come alghe, funghi, licheni o muschi.

Per i proprietari di casa, l’investimento è stato pienamente ripagato, soprattutto perché tutti possono vedere quanto sforzo deve fare il vicino per mantenere la sua casa vetrata marrone (a sinistra nella foto) anno dopo anno. Alla Casa Bianca, invece, la manutenzione della facciata rivestita con ClimateCoating® non è ancora necessaria. Si può vedere ogni struttura delle fibre del legno quando si riveste con ClimateCoating®, in modo da mantenere l’impressione naturale. Tuttavia, con 0,3 mm, la protezione a lungo termine è data. La protezione contro i microrganismi è praticamente priva di tossine, il che rende ClimateCoating® sorprendentemente diverso dagli altri rivestimenti per facciate. Non è solo economico da usare, ma anche ecologico. Dal settembre 2000 non è stato necessario alcun rivestimento. (03.01.2006).

Nel frattempo, c’è anche un rapporto dall’Olanda: La Casa Bianca a Spaarndam

Qui, esperienze sorprendenti sono state fatte anche dopo aver rivestito di nero una facciata di legno: La casa nera in Olanda

Chiesa a Blokzijl 01

Chiesa a Blokzijl

Risolvere il problema dei muri contaminati dal sale attraverso la deumidificazione con ClimateCoating® ThermoPlus.

La città di Blokzijl (NL-8356 circa 1.400 abitanti) appartiene al comune di Steenwijkerland nei Paesi Bassi, provincia di Overijssel. La chiesa battesimale * è stata costruita intorno al 1850. I massicci muri di mattoni, clinker all’esterno, intonacati all’interno, hanno un problema di umidità.

I muri sono umidi e contaminati dal sale. Una ristrutturazione ha avuto luogo nel 1990. Il risultato è stato insoddisfacente, la vernice si è staccata in molti punti dopo solo 2 settimane. Nel corso degli anni ’90, i problemi sono aumentati, sono apparse delle crepe e il peeling del colore è aumentato.

Nel 2001, è stato applicato un rivestimento con il prodotto ClimateCoating® ThermoPlus (2x sul primer FixPlus, dopo la rimozione del vecchio strato sfarinante). Per questo, il consiglio della chiesa, con l’approvazione delle autorità dei monumenti, ha commissionato la ditta di pittura Bergkamp di Blokzijl.

Il risultato è stato impressionante: alla fine del 2003 (data della lettera informativa di allora), non si erano verificati nuovi problemi. ClimateCoating® ThermoPlus ha tenuto stabilmente sulle pareti e le ha deumidificate: Le misurazioni hanno mostrato una diminuzione da 85 a 62 unità entro 3 mesi.

Un’ispezione nel 2014 ha dimostrato che la durata di ClimateCoating® ThermoPlus è ancora data. Grazie alla buona esperienza, nel 2015 è stato applicato un rivestimento interno su larga scala alle superfici delle pareti e del soffitto che erano state compromesse dopo una perdita sul tetto.

ClimateCoating® per case a graticcio 01

ClimateCoating® per case a graticcio

La collezione fotografica sul tema delle “case a graticcio” mostra fotografie dagli anni 2012 al 2015. Il rivestimento ClimateCoating® delle case a graticcio è stato eseguito nelle combinazioni Exterior + Nature o History + Nature; come primer è stato usato Fix Plus o Nature Primer.

ClimateCoating® Nature per componenti in legno è stato sviluppato per soddisfare i requisiti speciali del materiale da costruzione più antico e naturale. Proprio perché il legno è così vivo, reagisce sensibilmente alle influenze del tempo come l’umidità, i raggi UV, l’inquinamento atmosferico e i funghi, i parassiti e gli insetti. Ecco perché il legno ha bisogno di cura e protezione.

Per gli edifici storici, si usa il prodotto ClimateCoating® History. Quasi tutti i substrati minerali dei vecchi edifici sono contaminati da acqua e sale. La storia soddisfa il requisito della protezione dei monumenti per un rivestimento che è ottimamente aperto alla capillarità e alla diffusione, che dovrebbe prevenire l’accumulo di sale e umidità e anche resistere a tutte le sollecitazioni ambientali moderne.

L’applicazione combinata dei prodotti summenzionati per l’intonaco e il legno è la conclusione logica del rendimento a lungo termine osservato su diverse facciate e in diverse regioni. Il vantaggio preventivo per le case a graticcio rivestite con ClimateCoating® è soprattutto il calmiere termico e la protezione dalle intemperie, soprattutto dalla pioggia battente.

ClimateCoating® Nature riduce fortemente il gonfiore e il ritiro del legno. Inoltre, c’è l’eccellente adesione laterale di entrambi i prodotti – cioè su legno e su intonaco – così come le proprietà elastiche e di crack-bridging della membrana ClimateCoating®. Questo spiega l’ottima idoneità di ClimateCoating® per le facciate a graticcio.

La Casa Bianca a Spremberg 01

La Casa Bianca a Spremberg

Durata, confronto con uno smalto

La Casa Bianca a Washington D.C. non è stata (ancora) rivestita con ClimateCoating®. Questa è una casa di legno a Spremberg vicino a Cottbus. Le foto sono del novembre 2005, il rapporto del 2006. Il rivestimento è stato fatto nel settembre 2000, quando l’edificio era in condizioni pietose. La superficie del legno era già pesantemente attaccata perché era stata esposta alle intemperie per anni senza protezione.

Muschi, funghi e licheni si erano depositati sul terreno umido. Pertanto, era necessario un pre-trattamento accurato del substrato. Rivestendo con ClimateCoating® , è stato possibile ottenere un notevole successo nella ristrutturazione. Le parti in legno sono state attivamente deumidificate in modo che la struttura potesse solidificarsi di nuovo. Oltre all’aspetto attraente, si può notare che dal rivestimento con ClimateCoating® non si sono verificate infestazioni di microrganismi come alghe, funghi, licheni o muschi.

Per i proprietari di casa, l’investimento è stato pienamente ripagato, soprattutto perché tutti possono vedere quanto sforzo deve fare il vicino per mantenere la sua casa vetrata marrone (a sinistra nella foto) anno dopo anno. Alla Casa Bianca, invece, la manutenzione della facciata rivestita con ClimateCoating® non è ancora necessaria. Si può vedere ogni struttura delle fibre del legno quando si riveste con ClimateCoating®, in modo da mantenere l’impressione naturale. Tuttavia, con 0,3 mm, la protezione a lungo termine è data. La protezione contro i microrganismi è praticamente priva di tossine, il che rende ClimateCoating® sorprendentemente diverso dagli altri rivestimenti per facciate. Non è solo economico da usare, ma anche ecologico. Dal settembre 2000 non è stato necessario alcun rivestimento. (03.01.2006).

Nel frattempo, c’è anche un rapporto dall’Olanda: La Casa Bianca a Spaarndam

Qui, esperienze sorprendenti sono state fatte anche dopo aver rivestito di nero una facciata di legno: La casa nera in Olanda

La casa nera in Olanda 01

La casa nera in Olanda

Il tipo originale (2013: 15 anni) è stato seguito da altri.

Anni prima che nei circoli professionali si parlasse di rivestimento leggero e di valori TSR, una casa è stata dipinta di nero con ClimateCoating®. “La casa nera” in Olanda era basata su un’idea di Jan de Lange. Questo è, per così dire, l’archetipo della casa Black ClimateCoating®. Dopo 15 anni nella prova sul campo reale degli agenti atmosferici all’aperto, il Sig. van Leeuwen nel 2013 un quadro dello stato attuale:

Anche se la vernice si è scolorita dopo 15 anni, è ancora senza crepe e bolle. Un singolo strato è ora sufficiente per ripristinare l’immagine originale.

1998: Questa è la prima proprietà ad essere trattata con ClimateCoating® nei Paesi Bassi. La casa e i fienili sono stati protetti da ClimateCoating® ThermoProtect. 2013: Oggi la vernice è scolorita e ha bisogno di una rinfrescata. Questo viene fatto con ClimateCoating® Nature, che all’epoca non esisteva.

Questo capostipite della Casa Nera ClimateCoating® fu seguito negli anni da altri, non solo in Olanda e non solo in legno. Nel 1998, ClimateCoating® era ancora importato dagli USA; dal 2003, la produzione è “made in Germany” nella sede di Berlino. Dopo molti anni di ricerca e sviluppo, SICC ha sviluppato Nature, lo speciale ClimateCoating® per componenti edilizi in legno, partendo dal collaudato rivestimento per facciate.

La Casa Bianca a Spaarndam 01

La casa bianca a Spaarndam

ClimateCoating® Nature rispetto ad altri prodotti

No, non è una seconda residenza del presidente americano, né il paragone è da fare con l’originale a Washington. Piuttosto, c’è il riferimento al pioniere del rivestimento delle case in legno, che è stato riportato nel 2006 da Spremberg vicino a Cottbus.

La proprietà è una casa indipendente in 2064 KW Spaarndam (NL), Lagedijk. Si trova in un terreno aperto nelle immediate vicinanze dell’acqua. L’orientamento della facciata verso sud comporta anche un’esposizione più lunga alla luce del sole. La mancanza di edifici vicini contribuisce al fatto che la casa è anche esposta al vento.

La facciata di Meranti è stata completamente rinnovata 4 anni fa. Poiché il vecchio rivestimento era in pessime condizioni, è stato completamente rimosso in quel momento. Dopo alcune piccole riparazioni, è stata applicata una doppia mano di primer e poi dipinta con Satin Lack by S.

Dopo solo 4 anni, è diventato evidente che la ristrutturazione era di nuovo necessaria a causa degli agenti atmosferici. Oltre al rinnovamento del rivestimento, è stato evidente che alcune riparazioni dovevano essere effettuate di nuovo. La vecchia vernice aveva delle bolle nelle giunture a incastro dei pannelli e alcuni pannelli erano difettosi.

La considerazione delle alternative ha rivelato che ripetere lo stesso trattamento sarebbe stato un affare costoso; gli alti costi di manodopera e di materiale sarebbero stati compensati da una vita utile piuttosto breve. Sostituire i pannelli di legno con parti in plastica avrebbe richiesto un investimento di circa 4,5-5 mila euro. L’applicazione di ClimateCoating® assicura molti anni di protezione.

Alla fine, il proprietario ha optato per l’opzione 3: applicare un rivestimento ClimateCoating®. Dopo le riparazioni e la levigatura del vecchio rivestimento, ClimateCoating® Nature è stato applicato due volte. In seguito, è stato applicato ClimateCoating® GlossPlus, una vernice protettiva incolore.

Sono state fatte le seguenti esperienze: Oltre ai vari complimenti dei residenti per i risultati visibili, si notava nella casa che alcune cose erano cambiate. Di norma, la temperatura della casa è molto alta alla fine di una giornata di sole, soprattutto nella camera da letto dietro questa facciata. Dopo l’applicazione di ClimateCoating® Nature, i primi giorni di sole hanno mostrato che la temperatura in casa era di 5-6 gradi Celsius più bassa di prima.

Interessante da sapere:
in Olanda, sono state fatte buone esperienze anche con rivestimenti in nero.

imparare di più